Ricamo anarchico

Cosa fare di tutti quei fili che avanzano da altri lavori e che le disordinate come me non rimettono mai a posto? Di solito si forma un enorme e terrificante mostro colorato e aggrovigliato che, o viene lasciato in pace, sprecando così molti bei fili ancora utili, o richiede un'enorme impegno di tempo e di pazienza per sbrogliarli e renderli di nuovo ordinati.




Ma c'è un'altra soluzione, ancora più divertente e creativa: utilizzarli per creare un ricamo assolutamente anarchico, senza regole, senza pretese di realismo o di palette cromatiche studiate ma solo lasciandosi guidare dalla fantasia e dall'improvvisazione.

Mescolare non solo fili di colori e matassine diverse, ma anche di spessori e filati differenti per un risultato sorprendente che renderà ogni vostro capo assolutamente unico... come è successo a questa anonima camicia grigia che ora è davvero speciale... spero solo di uscire presto da questa quarantena per poterla finalmente sfoggiare!


Come creare le diverse nuances? Semplicemente tagliando e infilando nello stesso ago da due a tre fili differenti.
Per questa camicia anarchica ho utilizzato diversi punti, alcuni classici, altri più insoliti. Vi mostro nel dettaglio quali sono.



A) Punto Catenella (chain stitch). Qui ho utilizzato un filo coloris che cambia colore nel suo sviluppo; la catenella prosegue dal gambo alla foglia in una forma spiraliforme senza interruzione.

B) Punto Nodo (french knot). Punti nodo ravvicinati utilizzando vari filati mescolati insieme con aggiunta di perline miste

C) Punto Foglia (fishbone). Questo punto è ideale per realizzare le foglie perchè crea naturalmente una scanalatura centrale che le rappresenta in modo rmolto realistico. Anche qui ho utilizzato un filato misto creato da me.

D-E) Punto Pieno (satin stitch)  e punto nodo. I petali sono realizzati a punto pieno lavorato in orizzontale partendo dalla parte centrale del petalo ( quella più larga) e procedendo prima in alto e poi in basso diminuendo gradualmente. Prima di realizzare il punto pieno meglio ricamare il contorno con un semplice punto indietro per aiutarsi con il punto successivo e renderlo più regolare e dare al petalo più tridimensionalità. Al centro del fiore ho utilizzato il punto nodo.

F) Punto Rosa (rose wheel). Questo punto tridimensionale è molto carino e d'effetto e decisamente semplice da realizzare: si disegna un cerchio diviso in da cinque raggi, che saranno gli unici a essere ricamati con un unico lungo punto. Usciamo al centro e per fermare e procediamo o con lo stesso filo o cambiandolo: io ho utilizzato dei cordocini di cotone e della lana. Uscite con il filato che avete deciso al centro del cerchio e passate alternativamente sotto e sopra i raggi in modo da creare una tessitura. Fermate il filo nella stoffa sotto la rosa quando avete coperto i raggi.
Anche qui ho ricamato dei punti nodo al centro.




G) Munitevi di un ago sottile: fate la prova, deve passare tranquillamente attraverso le perline. Per il filo ho utilizzato sempre quello delle mie matassine, un filo singolo.
Partite dal lato verticale più lungo della foglia, quello centrale, uscite con l'ago e infilate le perline. Fate una prova per la misura appoggiando il filo e regolate il numero delle stesse, poi fissate. Procedete così prima da un lato e poi dall'altro. Per fermare in maniera sicura le perline passate attraverso le varie file anche in orizzontale.

H) Punto Lanciato. Questa foglia è stata ricamata creando dei lunghi punti partendo dalla base verso l'alto, il segreto sta nell'alternarli sia nel colore che nella lunghezza fino a riempire completamente la foglia. E' un tipo di punto molto libero, quindi non vi preoccupate della precisione.

I) Qui ho semplicemente riempito la foglia con tanti piccoli punti alternando i colori. Anche qui niente tecnica ma solo divertimento.

Potete trovare le spiegazioni corredate di le grafiche di questi punti nel mio libro Ricamo Pop ( in vendita in libreria e sulle piattaforme digitali) e non dimenticate i tutorial video sulla mia iGTV che trovate nel mio profilo instagram.

E buon ricamo pop... e anarchico ;)


1 commento

  1. Un bellissimo lavoro, ora la camicia ha preso un poco di colore.

    RispondiElimina